Incendi delle Isole Canarie nel 2019

Incendi delle Isole Canarie nel 2019

Nell’estate del 2019 le Isole Canarie sono state colpite da alcuni degli incendi più devastanti della loro storia recente. In soli dieci giorni, il 6% del patrimonio mondiale dell’UNESCO delle Isole Canarie (oltre 10.000 ettari) è stato distrutto da incendi divampati in tre diverse aree delle isole.

Gli incendi hanno rappresentato una sfida enorme per tutti i servizi di emergenza: in qualità di principale fornitore di servizio aereo antincendio in Spagna, Babcock ha lavorato giorno e notte per domare le fiamme dal cielo. Il dispiegamento efficiente e strategico delle risorse del nostro team, unito all’eccellente collaborazione con i servizi antincendio a terra, hanno contribuito a salvare vite umane e proteggere il più possibile l’infrastruttura e l’ambiente.

Abbiamo combattuto gli incendi con tre dei nostri elicotteri Kamov, gli elicotteri antincendio più potenti del mondo. Normalmente disponiamo di un solo Kamov custodito nel sud di Tenerife tuttavia, a causa della gravità di questi incendi, abbiamo radunato gli altri due dalle altre nostre basi in Spagna. Questi elicotteri anfibi, che utilizziamo per conto del Ministero dell’agricoltura spagnolo, possono sganciare fino a 4.500 litri di acqua alla volta. Le loro doti di robustezza si sono rivelate essenziali nelle difficili condizioni di volo di questa missione, in quanto gli incendi erano divampati in terreni inaccessibili e montuosi interessati da venti molto forti. Tomás Azcona, pilota di Kamov, ha commentato: “la missione è stata molto dura a causa dei forti venti e dell’orografia complessa. La presenza dei Kamov, che hanno volato ininterrottamente per alcuni giorni, è stata fondamentale poiché altri aeromobili non avrebbero potuto resistere a raffiche di vento tanto intense”.