Ricerca e salvataggio

Siamo pronti a intervenire in caso di catastrofe.

Per oltre 25 anni Babcock è intervenuta in caso di necessità, portando a termine missioni salvavita di ricerca e salvataggio (SAR) in Australia, in Spagna e nel Regno Unito.

Poiché si svolgono in posizioni difficili da raggiungere (spesso in mare o nelle regioni montuose), le operazioni di ricerca e salvataggio sono, per loro natura, logisticamente complesse e sensibili al fattore tempo. Grazie al nostro personale di soccorso esperto e qualificato e alle capacità operative dei nostri aeromobili, Babcock è in grado di reagire in modo sicuro ed efficace a queste situazioni di emergenza.

Gli oltre 500 membri di equipaggio SAR del nostro organico sono sottoposti a un addestramento interno completo che li prepara a svolgere le nostre operazioni critiche di ricerca e salvataggio: la formazione copre tutto, dall’assistenza medica in volo alla gestione delle crisi. L’anno scorso abbiamo portato a termine 1.400 missioni di ricerca e salvataggio a bordo dei nostri aeromobili AW139 e Airbus CN-235 appositamente allestiti ed equipaggiati con attrezzature all’avanguardia specifiche per lo svolgimento delle missioni in questione, grazie alle quali siamo in grado di operare in condizioni meteorologiche sicure 24 ore su 24, 7 giorni su 7.

Babcock ha ricoperto a lungo il ruolo di pioniere nella creazione di progetti SAR: i nostri team di ricerca e sviluppo dedicati apportano continui miglioramenti ai nostri servizi e al settore nel suo complesso.

Panoramica delle nostre operazioni di ricerca e salvataggio aeree:

  • Oltre 350 persone salvate in operazioni SAR l’anno scorso
  • 1.400 operazioni SAR portate a termine l’anno scorso
  • 7.800 ore di volo per le operazioni SAR